Davanti al liceo

Davanti al liceo… ore 8:00

La scena è dominata dai fashion victim. Per loro il piazzale del “Fermi” si trasforma in una passerella ed ogni settimana potrebbe essere comparata a quella della moda a Milano. Si può notare l’impegno smisurato del sole a spedire i suoi raggi su ognuno di loro (stile occhio di bue ad un concerto) in modo da lasciar sfoggiare loro l’occhiale RayBan o Carrera appena acquistato. I boys: aria altezzosa, costantemente in t-shirt a mezza manica (persino in pieno Gennaio a -3°C) e jeans a vita bassa per mostrare della D&G underwear. Niente li scalfisce. Ma…non spettinateli… potrebbero addirittura rivolgervi lo sguardo…  Con loro le ragazze più chic: camicetta a righe, jeans stretch e occhialini da vista… per sembrare very intellectual (solo per sembrare!).

Spostiamoci più a destra, nelle zone ombreggiate. Schiena appoggiata all’albero,occhi sognanti, rigorosamente sigaretta in bocca, capelli arruffati, converse stracciate e vestiti large… sono gli alternativi. Sono spiriti liberi, vivono nel loro mondo, nella loro musica, non accettano le costrizioni della moda, se ne fregano di tutto e tutti orgogliosi della loro superiorità. Vivono in un ossimoro:alternativi stereotipati.

Ed ecco poi i secchioni. Appostati come gufi davanti all’entrata del “Fermi”. Attendono. Contano: …3…si guardano intorno minacciosamente…2…cominciano a farsi spazio tra la folla…1…respiro profondo..(più spintone)…0…suona la campanella. E via, su per le scale. A mandria. Un solo ritardo…e sfuma il 10 in condotta!! Agili e scaltri si aggirano per gli angoli più remoti della scuola…biblioteca, sala prof, bacheca… Armati di matita e righello, girovagano tra Pet, First, Delf, Ecdl, cacciuccata di mate e giochi d’Archimede. Solo con questi riusciranno ad ottenere crediti per migliorare la media del 9,8. Solo così potranno farsi ricordare a vita dai prof e rovinare i posteri caricandoli della responsabilità di essere bravi almeno tanto quanto loro!

Sui motorini. Assonnati. Ancora fuori scuola alle 8:15… ecco i duri. Sono per la maggior parte di sesso maschile. Godono dell’ammirazione dei loro Bravi, che sperano di diventare un giorno eredi della loro popolarità. Hanno dietro sé la mandria delle bimbe più piccole che, affascinate dalla loro sfrontatezza, passano loro innanzi, scrollando la candida criniera (tinta+messa in piega=75euro). Sempre gli ultimi a entrare in classe. Sempre i primi a uscirne. Hanno molti hobby: collezionano ritardi, firme false, ma soprattutto insufficienze. Vogliono stare al centro della scena, ma lo fanno con estrema simpatia.

Ma ecco che compaiono gli sfigatiStanno dietro il muretto. Sperano in silenzio che qualcuno li noti. Conoscono tutti. Nessuno li conosce. Cercano di attirare l’attenzione osando giacchetti verde o giallo fluo. Poverini…sono inconsapevoli del loro pessimo gusto. Nell’attesa della prima avventura sentimentale, passano giornate tra Play, Xbox, partite di calcetto e tornei di Fantacalcio… Svegliaaa!!!

Sparsi qua e là. Danno volantini, organizzano assemblee, si fanno propaganda, sono i leader. Tutti li conoscono. Sono coloro che lottano per i diritti degli studenti: lottano per la gita, lottano per l’autogestione. Sono l’incubo dei professori, i peggior nemici del preside…attraverso armi subdole e persuasive riescono a volgere il centro di qualsivoglia dibattito a loro favore. Si trovano dappertutto: in ogni foto di gruppo, a tutte le conferenze, ad ogni riunione del giornalino…sono sempre molto informati. Vuoi sapere qual’è la pizzeria più vicina?! Non chiamare il 1254. Rivolgiti a loro!

Tutti così diversi. Ognuno con le proprie passioni, speranze, paure, lotte, vincite e sconfitte. Eppure tutti uniti nella speranza di realizzare i propri sogni. Tutti uniti nel desiderio di conquistare il proprio piccolo o, se vogliamo essere ottimisti, grande spazio nel mondo.

Qui, in questo vortice di vita…che si chiama Liceo.

                                                                                                                                                                 Greta Sagona 4°G

Annunci

Un pensiero su “Davanti al liceo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...