Mare

Cari Fiorentini, Poggiaioli o chiunque voglia passare l’estate nella spiaggia più fashion del momento, ricordarsi: mai prenotare l’ombrellone nello stabilimento, di moda nell’anno precedente. Già perché a Marina “pànta rèi” ovvero “tutto scorre,tutto cambia”… e non parlo solo del mare che sta risucchiando anche quel mezzo metro di spiaggia che rimane. Ma parlo di un argomento ben più alto e sublime per i Cecinesi: la moda. I nomadi chic marinesi conquistano ogni anno una spiaggia diversa. Nessuno è mai riuscito a capirne il criterio. Vane sono le ricerche. False le soffiate. Inefficaci i pedinamenti. La nuova location rimane segreto di stato fino ai primi caldi estivi. Quando oramai diventa impossibile trovarvi un posto disponibile. Tra coloro che per scelta o per fortuito caso si sono trovati catapultati nella frenetica vita della terra promessa spiccano i più sportivi. Affisicati o meno non importa. L’importante è che sappiano fingere. Fingere di non avere rivali. Fingere di non sentire che il sole bollente sta sciogliendo il pallone da beachvolley. Fingere di voler continuare a giocare. Non possono deludere le 7 fans vestite di triangolino imbottito e brasiliana che li stanno osservando dietro l’occhialone anni ’50 (che assicurerà loro una perfetta abbronzatura da panda). Perderebbero l’opportunità di far loro sentire the new fragrance che emaneranno orgogliosamente causa l’immane fatica (=sudata) post partita. Ma il marinese DOC (d’origine cecinese) non si limita alla banale partitella di volley. Egli è estremo. Coraggioso. Impavido. Vuole il contatto con il mare…anzi no…sfida il mare. In che modo?! A bordo della sua tavola da surf. O per meglio dire…cammina instancabilmente in battigia. Tavola incollata sotto il braccio. Lupetto in licra antitraspirante fissato su ogni scalino del corpo con il nuovo Super Attack gel.. E dopo aver contemplato il mare, quel giorno casualmente piatto, vi si butta. Fiero. E dulcis in fundo il Cecinese 2009 è colui che sfoggia il tamarrissimo costumino a slip (che quest’anno pare aver sostituito quello a pantaloncino firmato Sundek dell’anno scorso -altro avvertimento per i turisti che vogliono essere trandy e che l’anno passato si erano adeguati al Sundek!!), si vanta del fisichino scolpito in palestra, o modellato in stile tutto tondo a forza di fastfood. Lunatico e voltabandiera, dopo aver passato l’intera estate in un posto, inevitabilmente l’anno successivo lo critica. E con esso sfotte tutti i poveretti che ignari del cambiamento di rotta vi si sono stanziati. Gli ultimi inconsapevoli del proprio destino, dopo massimo un mesetto di dura resistenza nel loro stabilimento, si rassegneranno ad un’estate da pendolari. Su e giù. Inesorabilmente… ma con stile!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...